Skip to main content

Il verbale di sopralluogo cantiere del Direttore dei Lavori: tutti gli strumenti a supporto del professionista per garantire una adeguata sorveglianza ed un accurato monitoraggio dell’avanzamento dei lavori.

verbale di sopralluogo cantiere myAEDES

Per utilizzare subito il verbale di sopralluogo e SAL per cantiere da PC, smartphone e tablet, clicca qui.

Il sopralluogo in cantiere può coinvolgere diverse figure, non solo nell’ambito della sicurezza: costituisce infatti lo strumento attraverso cui anche il Direttore dei Lavori compie le proprie azioni di alta sorveglianza delle opere. 

Rientrano in quest’ambito il controllo delle varie fasi di realizzazione dell’opera e la verifica della conformità dell’opera al progetto ed al capitolato, la corrispondenza dei materiali impiegati, il rispetto dei tempi di realizzazione e la contabilità di cantiere.

In ragione di quanto sopra, appare evidente che il professionista abbia necessità di avvalersi di tutti gli strumenti a sua disposizione per adempiere ai propri obblighi e responsabilità, accertando che l’opera sia eseguita in conformità con quanto previsto a progetto e a capitolato.

Di seguito saranno esposti alcuni accorgimenti a supporto del professionista per garantire un efficiente monitoraggio dei lavori:

Utilizzo del verbale di sopralluogo a supporto del Giornale dei Lavori

Il Direttore dei Lavori non è obbligato a garantire la presenza quotidiana in cantiere, ma deve essere in grado di monitorare l’avanzamento dei lavori, impartendo opportune istruzioni per garantire la regolare esecuzione degli stessi e sorvegliando attività fondamentali, quali ad esempio la verifica delle armature ed i getti.

In concomitanza con attività di importanza critica, tali da richiedere un sopralluogo, il Direttore dei Lavori, anche nella persona di un assistente, potrà redigere un apposito verbale in cui saranno riportate tutte le informazioni necessarie a individuare le attività nella loro totalità e completezza.

Come già descritto nel caso del verbale di sopralluogo del Coordinatore per la Sicurezza, al precedente articolo, il verbale di sopralluogo è uno strumento utilissimo anche per il Direttore dei Lavori: consente infatti di monitorare l’avanzamento delle attività, con particolare attenzione su quelle più critiche, mantenendo una memoria documentale scritta adeguata alla delicatezza dell’incarico professionale, costituendo in definitiva un vero e proprio supporto integrativo al Giornale dei Lavori

Alla luce di quanto sopra descritto, appare evidente che alla redazione di un verbale di sopralluogo accurato ne consegue innanzitutto il buon andamento del cantiere, ma anche e soprattutto la flessibilità del professionista che sarà in grado ad esempio di fornire immediatamente un report al committente circa l’avanzamento dei lavori o la valutazione di una fase di attività critiche.

Fotografie e documentazione a supporto del giornale dei lavori o del verbale di sopralluogo

Come già descritto nel capitolo precedente, il sopralluogo del Direttore dei Lavori è funzionale soprattutto a monitorare la regolare esecuzione dei lavori e a prevenire per quanto possibile le difformità. Tra gli obblighi del Direttore dei Lavori rientra infatti l’accertamento della conformità dell’opera al progetto ed al capitolato, nonché la segnalazione all’impresa affidataria di tutte le situazioni anomale o criticità che dovessero verificarsi in corso d’esecuzione.

Risulterà pertanto fondamentale garantire la necessaria verifica della conformità dell’opera valutando, durante le visite in cantiere, la corrispondenza dell’eseguito con il capitolato e gli elaborati, che potranno essere analizzati in formato cartaceo o, mediante i moderni strumenti tecnologici, anche digitale.

Se inoltre dovesse emergere una o più criticità dopo l’esecuzione della parte d’opera ed il Direttore dei Lavori riscontrasse la necessità di verificarne le modalità di esecuzione, potrà avvalersi delle numerose fotografie di supporto ai verbali o al Giornale dei Lavori, che gli permetteranno di analizzare le fasi lavorative in esame ed acclarare la causa delle anomalie riscontrate.

Il sopralluogo come momento di verifica e confronto

Il sopralluogo in cantiere ha un’importanza non indifferente anche sotto il profilo della giurisprudenza, in quanto il Direttore dei Lavori è perseguibile penalmente in caso di violazioni o reati edilizi ed urbanistici, a meno che quest’ultimo ne abbia tempestivamente dato segnalazione all’impresa ed agli enti competenti. 

In altri casi, il suo coinvolgimento in cantiere può essere invece richiesto da altre figure, come ad esempio il collaudatore tecnico-amministrativo delle opere, al fine di eseguire una verifica su quanto eseguito ed ottenere i necessari chiarimenti.

In entrambe le circostanze, appare chiaro che le visite in cantiere debbano ritenersi come un momento di verifica, ma anche di confronto costruttivo per il professionista, che potrà così beneficiare di una conoscenza approfondita delle dinamiche di cantiere e delle altre figure coinvolte durante l’esecuzione dei lavori.

Conoscenza approfondita dello stato di avanzamento e contabilità di cantiere

Ultimo aspetto, ma non per importanza, è quello riguardante la contabilità in cantiere. Il Direttore dei Lavori è tenuto a conoscere quali e quanti – tra operai, materiali e mezzi – sono operativi quotidianamente in cantiere: tali informazioni dovranno essere riportate nel giornale dei lavori, ma costituiranno la base per la valutazione della contabilità di cantiere e la stima del rispetto dei tempi contrattuali, la cui verifica e validazione rientra tra gli obblighi del professionista. 

Il Direttore dei Lavori procederà, in contraddittorio con l’impresa, a valutare gli Stati Avanzamento Lavori, a partire dalle singole voci di computo metrico e del cronoprogramma. In funzione dell’entità dell’opera, tale attività può protrarsi anche per giorni e sarà fondamentale per il professionista avvalersi di collaboratori efficienti e di tutti gli strumenti disponibili per gestire ed ottimizzare queste delicata fase esecutiva.

Come utilizzare il verbale di sopralluogo per cantiere e produrre SAL istantanei da smartphone, tablet, PC Windows e MAC

Grazie a myAEDES (software per verbale di sopralluogo, Giornale dei lavori, SAL e CSE) è possibile raccogliere le informazioni del cantiere da qualsiasi dispositivo (smartphone, tablet e PC), in modo collaborativo (anche a distanza qualora i collaboratori non si trovano contemporaneamente sullo stesso cantiere). 

Tramite l’app puoi scattare le foto, dettare al microfono dello smartphone le annotazioni che vengono automaticamente trascritte, aggiungere documenti esterni, firmare ed esportare tutto in PDF. L’app impagina tutte le informazioni raccolte in pochi istanti e a te non resta che condividerle mediante PEC, e-mail, WhatsApp, etc.

Per scaricare il modello editabile del verbale di sopralluogo in modo gratuito, compila il modulo e scarica l’app del verbale di sopralluogo per cantiere. PER INIZIARE CLICCA QUI