Skip to main content

Il ruolo della Direzione Lavori comporta una serie di responsabilità e mansioni che ne giustificano la centralità e l’importanza: tra questi, vi sono verbali ed atti formali che attestano il Direttore dei Lavori quale la figura di riferimento in cantiere per il Committente e per l’impresa.
direzione lavori myAEDES

Nell’ambito dell’esecuzione di un’opera, il Direttore dei Lavori è una professionista nominato dal Committente, direttamente o mediante una gara di affidamento, con il compito di supervisionare la corretta esecuzione dell’appalto, nel rispetto del contratto e del capitolato.

Tra le principali responsabilità, il Direttore dei Lavori ha in carico la verifica della fase esecutiva, con particolare riferimento alle seguenti mansioni:

  • Dovrà accertarsi che l’impresa esegua i lavori nel rispetto dei dettami riportati sul progetto esecutivo e sul capitolato, per quanto concerne gli aspetti tecnici ed operativi;
  • Dovrà assicurare l’accettazione che i materiali utilizzati siano coerenti con quelli previsti a progetto, eventualmente impedendo l’accesso in cantiere a quelli non autorizzati;
  • Dovrà coordinare le imprese durante l’esecuzione, in concerto con il Coordinatore per la sicurezza in fase esecutiva;
  • Dovrà curare gli aspetti di contabilità, redigendo quotidianamente il giornale dei lavori ed eseguendo periodicamente dei sopralluoghi mirati a valutare lo stato d’avanzamento dei lavori.

Ne consegue che il Direttore dei Lavori assume un ruolo centrale e di fondamentale importanza ai fini dell’esecuzione dell’opera, poiché costituisce un vero e proprio punto di riferimento per il Committente, a cui dovrà riportare periodicamente lo stato dei lavori, ed anche per l’appaltatore, in quanto è l’unico soggetto titolato normativamente ad interloquire con i responsabili delle imprese.

Il Direttore dei Lavori avrà pertanto facoltà di avvalersi sempre dei numerosi strumenti a sua disposizione per garantire l’osservanza del progetto e l’instaurazione di un dialogo costruttivo nei confronti degli altri soggetti coinvolti durante i lavori: coordinerà pertanto i suoi collaboratori al fine di monitorare l’andamento del cantiere, mediante l’esecuzione di visite periodiche in cantiere, supervisionerà la redazione del giornale dei lavori e curerà la redazione dei verbali e dei documenti di contabilità.

Oltre alle mansioni sopra accennate, si aggiungono una serie di responsabilità che accentuano ancora di più la centralità del ruolo di direttore dei lavori e che si traducono in una serie di atti formali ed a valenza giuridica, di cui il professionista è responsabile ai fini della tutela del Committente ed a garanzia dell’esecuzione dell’appalto: si tratteranno nel seguito i principali atti, elencati in ordine cronologico in funzione dell’avanzamento dell’appalto:

Verbale di consegna dei lavori

Il Verbale di Consegna dei Lavori è un atto con cui il Direttore dei Lavori certifica l’avvio dei lavori e dell’attività contabile; inoltre fissa con certezza la data di inizio dei lavori, in quanto contestualmente all’emissione del verbale, viene avviato il tempo contrattuale in accordo con il crono-programma.

Solitamente, è preceduto da una ricognizione dei terreni e dal riesame degli elaborati di progetto esecutivo e viene formalizzato in presenza del Direttore dei Lavori, del Committente (o del RUP) e dell’impresa affidataria.

I soggetti sono convocati presso il luogo d’attuazione dell’appalto, ovvero in altro luogo, e valuteranno in contraddittorio lo stato dei luoghi e le condizioni contrattuali e formalizzeranno quanto emerso dal coordinamento mediante un apposito verbale firmato da tutte le parti in causa, apponendovi le eventuali osservazioni o riserve.

È importante precisare che il verbale di consegna dovrà essere trasmesso in via formale entro un termine di tempo prestabilito con il Committente e preferibilmente a mezzo pec o nel rispetto degli accordi contrattuali.

Vi sono particolari circostanze, per cui la consegna dei lavori assume un’altra connotazione:

  • può ad esempio verificarsi che l’appaltatore non risponda alla convocazione, dando origina ad una consegna negativa: in tal caso, il Direttore dei Lavori fissa un termine perentorio entro cui deve avvenire la consegna, allo scadere del quale, il Committente può recedere dal contratto;
  • nel caso in cui sorgesse la necessità di consegnare in urgenza una porzione o la totalità dei lavori, il Direttore dei Lavori può autorizzare una consegna in via d’urgenza, riportando nel verbale le ragioni – tecniche o di sicurezza – che ne hanno motivato l’attuazione;
  • nel caso in cui fosse possibile consegnare soltanto una parte d’opera, il Direttore dei Lavori procederà con una o più consegne parziali, fino all’attuazione della consegna definitiva dei lavori.

Verbale di Sospensione dei Lavori

Se il Direttore dei Lavori rileva che, per cause di forza maggiore, non è possibile procedere con l’esecuzione in sicurezza dell’opera, può attuare una sospensione dei lavori, che ha come effetto immediato la sospensione anche dei tempi contrattuali. Tale documento può assumere le sembianze di un verbale di sopralluogo standard, ma dovrà essere trasmesso in via ufficiale all’impresa ed al RUP.

Cessate le cause ostative che impedivano la prosecuzione dei lavori, il Direttore dei Lavori formalizzerà la Ripresa dei lavori, mediante un ulteriore specifico verbale.

Richiesta di Proroga

È un atto mediante il quale l’impresa affidataria può richiedere lo slittamento del termine ultimo di conclusione dei lavori, presentando – obbligatoriamente prima della scadenza effettiva – le motivazioni che ne giustificano la formalizzazione. In tale circostanza, il Direttore dei Lavori, consultato il Committente, può avallare o respingere tale richiesta, formalizzando le osservazioni con una comunicazione ufficiale trasmessa all’impresa affidataria.

Verbale di constatazione

Nell’eventualità che, durante l’esecuzione dei lavori, un’impresa sub-appaltatrice venisse allontanata dal cantiere, per negligenze nei confronti del committente o per motivazioni riconducibili al mancato rispetto degli accordi contrattuali con l’impresa affidataria, il Direttore dei lavori eseguirà un sopralluogo – congiunto con il Coordinatore per la Sicurezza, il Committente e l’impresa affidataria, finalizzato alla misurazione delle lavorazioni eseguite a quella data dall’impresa allontanata.

Le quantità misurate saranno riportate in un verbale di sopralluogo che assumerà il carattere di verbale di constatazione, a cui potranno essere allegate fotografie e specifiche tecniche atte a descrivere completamente i rilievi emersi durante il sopralluogo: tale verbale dovrà essere controfirmato dall’impresa allontanata a titolo di accettazione del corrispettivo dovuto.

Verbale di ultimazione dei Lavori

Compiuti i lavori, il Direttore dei lavori redige il Verbale di ultimazione dei Lavori, che fissa la data ufficiale di chiusura dei lavori, a partire dalla quale possono essere calcolati i giorni di ritardo per cui il Committente può eventualmente richiedere l’applicazione delle penali.

Il Verbale di ultimazione dei lavori viene solitamente redatto contestualmente ad un sopralluogo (vedi modello verbale di sopralluogo in cantiere) in cantiere e sancisce la conclusione delle attività in cantiere e la data a partire dalla quale possono essere formalmente eseguite le attività di collaudo, a cui il Direttore dei Lavori dovrà presenziare, in assistenza al collaudatore.