Skip to main content

Resta aggiornato con noi sul mondo dell’edilizia! Segui myAEDES

Il Manchester City Council, consiglio comunale di Manchester, nonostante sia una realtà di rilevante importanza, non aveva particolare esperienza nel mondo del BIM prima della ristrutturazione del municipio della città. Questa struttura si trova nel cuore della città, ha un’importanza a livello nazionale e ed è considerato come uno dei migliori esempi di architettura di quel periodo.

Iniziato a settembre 2010 e completato a marzo 2014, il progetto ha comportato la riprogettazione dell’ampliamento del municipio e della biblioteca centrale e gli è stato assegnato un budget di £ 100 milioni. L’impresa che vinse l’appalto, in una intervista, sostenne:

“Quando siamo stati nominati per il progetto della biblioteca, la nostra esperienza come uno dei primi ad adottare la tecnologia BIM ci ha permesso di aiutare MCC a cogliere l’opportunità di migliorare il suo intero approccio alla gestione di asset e strutture. Negli ultimi tre anni abbiamo lavorato insieme fino al punto in cui la biblioteca e il municipio sono considerati un progetto esemplare in questo campo. Siamo lieti di aver preso parte al processo.”

I vantaggi dell’utilizzo del BIM sono stati presentati attraverso dimostrazioni interattive di interventi complessi, test delle opzioni di progettazione ad esempio con la modellazione 3D.

Durante l’evoluzione del progetto il team ha istituito un ufficio apposito per promuovere un Ethos One Team, una coesione tra i vari gruppi e uno spirito di squadra unico. Ciò ha consentito al team di finanziatori di accedere quotidianamente alle competenze BIM dell’impresa con la quale potevano condividere conoscenze, idee e aspirazioni. Sono stati creati inoltre nel corso degli anni forti legami con l’università di Salford, Liverpool e la BIM Accademy della Northumbira University, che hanno offerto assistenza e supportato ai lavoratori nelle varie fasi del progetto.

L’uso del BIM fu fondamentale per la comunicazione di soluzioni progettuali complesse (ad es. Nucleo di circolazione verticale e rimozione delle pile di libri a quattro piani esistenti nella biblioteca centrale) alle principali parti interessate che vanno dal team di progetto, consiglieri, bibliotecari, responsabili della pianificazione.

Lo strumento digitale ha inoltre contribuito a sviluppare il sequenziamento e la programmazione, il che ha dato fiducia alle principali parti interessate che gli edifici di rilevanza nazionale venivano salvaguardati e che i lavori venivano adeguatamente considerati e pianificati.

Il direttore della costruzione del THCTP (Complex Town Transformation Program) del Municipio di Manchester sottolineò che l’uso del BIM ha dimostrato il suo valore anche in termini di gestione immobiliare.

Gli obiettivi erano essenziali per consentire la fornitura di servizi più veloce, più economica, più efficiente e in meno spazio. Avere un BIM come base dei manuali di progettazione, costruzione, specifica e funzionamento e manutenzione per il progetto di costruzione ha permesso alla città di conservare la sua maggiore aspirazione a gestire il proprio patrimonio attraverso un modello di informazione patrimoniale.”

Ma i vantaggi del BIM andavano oltre la mera progettazione strutturale: l’uso del  BIM per conferire chiarezza riguardo ciò che stava accadendo e per comunicare la creazione del sito e le proposte di confine alle imprese locali, ai vicini, alle autostrade e ai colleghi di pianificazione, ha ridotto le domande e le preoccupazioni che normalmente ci si aspetterebbe da una modifica strutturale così grande in pieno centro città.

Un ultimo vantaggio da non sottovalutare si dimostrò essere la riduzione dei costi. Si stimò un risparmio di circa £ 250.000 sul nucleo di circolazione verticale, il 10% del valore, grazie alle soluzioni digitali che permettevano una istantanea e efficace comunicazione tra le parti.

Resta aggiornato con noi sul mondo dell’edilizia! Segui myAEDES